it IT en EN fr FR de DE el EL

 

G I T A   A   O M O N I A

 

Omonia

Omonia è il nome di una vasta piazza del centro di Atene. La sua maggiore attrazione turistica è costituita dal Museo Archeologico Nazionale, situato sulla vicina via Patissio.
Con l'occasione delle Olimpiadi del 2004 Omonia è ricorsa al "lifting" per l'ennesima volta. Ciò nonostante il distretto continua ad essere considerato meno turistico di Syntagma, l'altra grande piazza del centro cittadino e più vicina ai pittoreschi quartieri di Plaka e Monastiraki.
Il distretto di Omonia era noto prima delle Olimpiadi (anno 2004) per le sue case a luci rosse, per i suoi borseggiatori e per i drogati che sono stati in seguito cacciati dalla polizia nell'ambito dell'imponente opera di recupero di Omonia in vista delle Olimpiadi del 2004. Oggi gli emarginati sfrattati da Omonia stanno tornando sul luogo della loro antica dimora, adesso che il fragore delle Olimpiadi è cessato da un pezzo. Piazza della Concordia (questo significa Omonia) di giorno non è che un nodo cruciale dei trasporti pubblici e di notte un posto che ha ancora poco da offrire nonostante l'ennesimo e costosissimo tentativo di renderla "a misura d'uomo". I turisti con velleità da nottambuli dovranno necessariamente migrare in uno dei quartieri limitrofi descritti in precedenza.
Forse l'unico vero vantaggio di Omonia sta nella estrema facilità con cui si può reperire cibo a qualsiasi ora del giorno e della notte. Omonia è piena zeppa di alberghi di tutte le categorie perfino di lusso, fatto che desta una certa meraviglia in quanto il distretto tutto può definirsi fuorché lussuoso. Scegliere di soggiornarvi non è molto consigliabile. Per fare un paragone sarebbe come soggiornare in un albergo nei dintorni della Stazione Termini o di Piazza Vittorio a Roma ma anche peggio. Prima delle Olimpiadi del 2004 alcuni di questi esercizi funzionavano anche come "alberghi ad ore" ma c'è da dire che gli incontri amorosi erano spesso simulati e in realtà servivano a celare scambi di partite di droga o altre losche transazioni. Chi viaggia con la propria auto e la parcheggia in zone poche illuminate rischia di trovarla con un vetro fracassato. Il consiglio è di non lasciare la propria auto in punti dove nessun altro ha parcheggiato. L'intervento di restauro non ha riguardato ogni angolo del distretto di Omonia.

Vuoi prenotare un albergo a Atene? Segui questo link

 

Questa è piazza Omonia... un luogo in cui nulla resta mai come prima, in cui tutto cambia, in cui tutto transita... dalla forma (prima quadrata, poi circolare, poi semicircolare) allo stile (prima neoclassico composto da caffè all'aperto e piccole palazzine - e poi moderno - un luogo di transito minimalista e circondato da alti palazzi). Da Piazza Omonia, prendendo la Via Athinàs, centralissima strada dedicata ad Atena, da sempre la dea protettrice della città, corrispondente alla latina Minerva, ci si imbatte in piazza Kotzià, un'altro spazio che ha subito numerose interventi di restauro. Vi si affacciano il modesto edificio del municipio di Atene in stile neoclassico e le sedi dei maggiori istituti bancari del paese. Tra questi spicca la sede della banca Nazionale di Grecia, opera dell'architetto ticinese Mario Botta e realizzata nel 2001. Quest'ultima, oltre ad essere un eccelso esempio di architettura contemporanea, espone all'ingresso sotto una pavimentazione in vetro, i resti delle antiche mura cittadine. Vicino all'incrocio con la via Sofocle (Sofokleous in greco) si trova l'edificio che ospita la Borsa di Atene (Chrimatistirio Athinòn) e offre anche un piccolo sito archeologico venuto alla luce durante i recenti scavi per la realizzazione del suo parcheggio sotterraneo (dove si possono ammirare scorci dell'impianto idrico cittadino risalenti a più di 2000 anni fa). Presso la pedonalizzata odos Eolou che costeggia la piazza e gli edifici di cui sopra, si possono ammirare, all'interno di alcune caratteristiche piramidi di vetro situate proprio al centro della strada, alcuni ulteriori reperti archeologici. Proseguendo, troviamo l'edificio del mercato centrale (Varvàkios Agorà) risalente agli inizi del XX secolo e restaurato nel 2004. La strada termina nella famosa piazza di Monastiraki, all'incrocio con via Ermoù. La strada, pur attraversando il distretto finanziario di Atene, ha un carattere misto, in parte ancora molto popolare.

  • Metro Omonia
  • Piazza Omonia
  • Piazza Omonia

  • Piazza Omonia
  • Piazza Kotzia
  • Banca Nazionale di Grecia

  • Fontana
  • Piazza Kotzia
  • Piazza Kotzia

  • Chiesa della Dormizione
  • Agia Irini
  • Agia Irini

 

 

Video tratto da Youtube su Omonia e dintorni