it IT en EN fr FR de DE el EL

 

G I T A   A   P I R E O

 

Pireo

Il Pireo πειραιας in greco, traslitterato come Peiraiás e pronunciato Pireás) è una città dell'Attica, capoluogo della prefettura omonima e conurbata con Atene, della quale è il porto principale. Conta circa 175.000 abitanti e si trova 10 km a sud ovest dal centro di Atene. Si collega ad Atene con una superstrada, una linea della metropolitana e diversi autobus. Con l'areoporto è collegato dalla metropolitana e dall'autobus X96. Oggi la città, costruita sul sito di quella antica, è un grande centro marittimo e commerciale. Il porto è uno dei più grandi del mediterraneo ed uno dei più attivi a livello mondiale (con un transitano di 50.000 passeggeri l'anno, 25.000 navi e 16.000 tonnellate di merci), ed è di certo uno dei punti più nevralgici della capitale greca. Infatti quella tipica atmosfera cosmopolita e vivace che si addice ai suoi grandi numeri, ti avvince fino quasi a disorientarti con quel continuo andirivieni di navi e passeggeri provenienti da ogni parte del mondo. Tra le zone più rinomate del Pireo troviamo i porticcioli naturali di : Pasalimani, Zea, Mikrolimano, Freatida e Chatzikiriakio. Le tre insenature che ospitano i suoi porti sono: Kantharos, la più grande adibita a porto commerciale; Zea, quella intermedia adibita a marina per Yacht; Microlimano, la più piccola e caratteristica del Pireo, utilizzata in prevalenza da pescherecci e costellata da caffè e ristoranti di pesce. I suoi quartieri sono: Kastella - In posizione panoramica sulle sottostanti insenature di Mikrolimano (o Tourkolimano) e Zea (o Pascià Limani), i due punti del Pireo con maggiore interesse turistico anche se soffocati dalle costruzioni e da imbarcazioni da diporto di ogni tipo.

Vuoi prenotare un albergo al Pireo? Segui questo link

 

Kastella vanta alcune eleganti abitazioni in stile neoclassico abbarbicate sulla collina detta "Profitis Ilias" dalla cui cima (87 metri) si gode un'ampia vista su Atene e il golfo Saroniko. Su questa collina sorgeva ai tempi di Temistocle l'acropoli del Pireo di cui oggi non rimane traccia. Tra le due insenature di Mikrolimano e Zea si estende la spiaggia pubblica del Pireo, nota come "Votsalakia". Dall'altra parte di Mikrolimano passando per un ponticello entriamo in un parco pubblico attrezzato, all'interno del quale si trova lo stadio "Irinis ke Filias" (Stadio della pace e dell'amicizia). Kaminia - Quartiere popolare del Pireo i cui abitanti sono tutti tifosi dell'Olympiakos, la famosa squadra di calcio che si allena nel vicino stadio Karaiskaki. Ydreikà - Altro quartiere popolare che insieme a Kallipolis occupa l'estremità occidentale della penisola su cui sorge il Pireo. Il suo interesse turistico è dovuto esclusivamente alla presenza di alcuni ristoranti di pesce. Il Pireo divenne il porto di Atene già sul finire del secolo VI a. C., quando il Falero risultò insufficiente all'aumentato traffico marittimo. Importanti lavori di attrezzatura e di fortificazione furono fatti eseguire da Temistocle nel 493-492, ma fu soprattutto con Pericle che il Pireo (porto e città) acquistarono grande importanza: l'abitato, al centro dei tre bacini portuali di Kántharos, Zea e Munichia, fu organizzato secondo uno schema urbanistico attribuito a Ippodamo di Mileto, con pianta ad assi ortogonali e una netta distinzione tra la zona commerciale, l'area destinata all'agorá (mercato), ai santuari e agli edifici pubblici, e la zona del porto militare di Munichia. Negli anni successivi il Pireo fu unito ad Atene dalle lunghe mura, che si estendevano per 9 km, distrutte nel 403 a. C. da Lisandro, ricostruite con tutto il porto da Conone (Generale Ateniese) nel 393 a. C. e nuovamente distrutte da Silla (87-86 a. C.) durante la I guerra mitridatica. Scarsi sono attualmente i resti dei numerosi edifici portuali e sacri del Pireo ricordati dalle fonti; meglio conservato è il teatro ellenistico di Zea. Nelle acque del porto del Pireo sono state recuperate molte opere d'arte tra cui un importante gruppo di rilievi neoattici; dalla zona urbana provengono un grande Apollo bronzeo del sec. VI a. C. e statue più tarde di Atena e Artemide, conservate nel locale Museo Archeologico.

  • Agia Triada Pireo
  • Agios Spiridonos Pireo
  • Agios Spiridonos Pireo

  • Parco
  • Parco
  • Agia Triada Pireo

  • Hellenic Seaways
  • Hellenic Seaways
  • Hellenic Seaways

  • Hellenic Seaways
  • Hellenic Seaways
  • Hellenic Seaways

 

 

Video tratto da Youtube imbarco per Naxos