it IT en EN fr FR de DE el EL

 

G I T A   A   S Y N T A G M A

 

SyntagmaSyntagma square, il cui nome significa costituzione, è una grande piazza con una fontana centrale del 19° secolo. In questa piazza si sono verificati i più grandi avvenimenti della storia greca. Fino al 1843 si chiamava Piazza del Palazzo. La sua attuale denominazione arriva dopo la Rivoluzione del 3 settembre 1843, in cui il re Ottone fu costretto dalla guarnigione militare di Atene, che si era riunita in piazza guidato dal colonnello Dimitrios Kalergis e sostenuta da un gran numero di persone per convocare l'Assemblea Nazionale e concedere la Costituzione. Confina con i Giardini Nazionali. Nelle vicinanze si trovano diversi ministeri e musei. E' contornata da diversi alberghi, alcuni storici e di gran pregio. Una scalinata di marmo porta verso il palazzo del Parlamento (Vouli) e la prima cosa che si nota sono gli "euzoni" (le guardie di stato), in gonnellino e babbucce con il fiocco che marciano, per la gioia dei turisti, ad ogni cambio di guardia (ogni ora), con movimenti sincronizzati di assoluta precisione, davanti alle scritte in greco antico incise nel marmo che celebrano la gloria dei tempi di Pericle. Il cambio effettuato, se ne stanno immobili a custodire la tomba del milite ignoto. Nei giorni di festa nazionale, sfilano 120 euzoni per il cambio della guardia.

Vuoi prenotare un albergo a Syntagma? Segui questo link

 

Confina con Kolonaki, Zappeion, Piatto, Accademia, Piazza Klafthmonos, Chrysospiliotissa e Rigillis. Meritevole di una visita è anche la stazione omonima. Si sviluppa tre piani sottoterra e al piano superiore si può notare il muro altissimo che conserva sottovetro tutti gli strati archeologici che gli operai, all'epoca degli scavi della metro, man mano hanno fatto riaffiorare, calandosi in un viaggio nel tempo fino al secondo millennio prima di Cristo. Per esempio, quel tubo di terracotta davanti al quale i viaggiatori passano frettolosi, faceva parte dell'acquedotto costruito dai Pisistratidi, i tiranni di Atene, nel VI secolo a.C.. Un'opera idraulica imponente, che convogliava in città le acque delle sorgenti del fiume Ilisso dal monte Imetto. Da piazza Syntagma ci si può dirigere da una parte verso Piazza Omonia, passando per il quartiere universitario e dall'altra verso l'Acropoli, costeggiando i Giardini Nazionali con al loro interno la Zappeion. Di seguito troveremo l'arco di Adriano e il tempio di Zeus Olimpio. Prendendo la strada di fronte, la Ermou street, si ritornerà verso Monastiraki. La Ermou ospita palazzi prestigiosi e negozi di marche famose. E' considerata la via Montenapoleone di Atene. A metà strada ci si imbatterà in una chiesa bizantina del XI secolo, la Kapnikarea, dedicata all'imperatrice Irene. E' stata costruita sopra una chiesa ancora più antica, intorno al 400, eretta dalla moglie dell'imperatore Teodosio, la quale, a sua volta, costruita sopra le fondamenta di un antico tempio dedicato a Atena o Demetra. La cupola sovrastante è stata aggiunta in seguito in memoria di Santa Barbara.

  • Metro Syntagma
  • Fontana
  • Palazzo del Parlamento

  • Euvzoni
  • Euvzoni
  • Euvzoni

  • Euvzoni
  • Hotel Gran Bretagne
  • Via Ermou

  • La piazza
  • Kapnikarea
  • Panagia Kapnikarea

 

 

Video tratto da Youtube su Syntagma