it IT en EN fr FR de DE el EL

 

G A L I N I

Γαλήνη

Galini

  • GaliniGalini
L'abitato ha preso il nome di Galini nel 1955. E' uno dei piccoli villaggi rurali di Naxos con 192 abitanti. Dista circa 6 km dalla Chora sulla strada che va dalla Chora ad Apollonas. E' disposto a semicerchio nella parte ovest della valle di Eggaron, a ridosso delle rocce nel rispetto della tradizione e della fertilità della terra. Ogni casa possiede un piccolo giardino. Il vecchio nome di Galini era Ahapsi, E' un villaggio di giovani famiglie con le prime due classi della scuola elementare. Questa consta di circa 30 alunni. Sono molto attaccati agli usi, costumi e tradizioni. Il centro delle attività si svolge nella scuola e nell'unico caffè presente in loco. A Pasqua vengono eretti i Perifanes (mucchi di canne a cui viene dato fuoco) e i Maskoula (botti) annunciano la Resurrezione di Christo. La vigilia del ferragosto viene portata in processione la figura della Madonna ed il giorno dopo viene organizzata una grande festa. Il 29 agosto viene celebrato Ag. Yannis Nisteftis, la fine dell'estate. Il 1 febbraio viene celebrato Ai-Tryfonas, il patrono dei fattori. Nel periodo di carnevale, i kordellatoi o foustanelades animano le strade in maniera unica e particolare. Non c'è negozio a Galini che non venda i prodotti tipici del luogo. Se per caso dovessero offrirvi xynotyro, mizithra(formaggi), arance, albicocche, fichi, nespole, limoni, vino, olio, pomodori o altro, sarebbe un affronto rifiutarli. Di fronte al villaggio si estende una pianura con frutteti, orticolture, vigne e ulivi. Le colture sono protette dal vento grazie alle barriere naturali dei canneti. A circa 1 km dal villaggio, proseguendo sulla sinistra troveremo il famoso castello monastero di Ipsilotera con la sua torre circolare. Proseguendo invece verso il mare troveremo la spiaggia di Amiti e nei pressi la chiesa dedicata Vergine Attaleiotisa.

 

  • Vergine AttaleiotisaVergine Attaleiotisa
  • Fichi d'IndiaFichi d'India