it IT en EN fr FR de DE el EL

 

P R O D O T T I   E   G A S T R O N O M I A

Naxos, complice anche la sua grandezza, è un'isola che ancora vive di pastorizia e agricoltura. Il suo sviluppo turistico, è abbastanza recente e si concentra sulle coste. Infatti, più ci si addentra al suo interno e più diventa rurale. Anche se a prima vista ci appare come un'isola dall'aspetto arido, è invece molto fertile. 

uliviA Naxos si coltivano molte varietà di ortaggi e frutti. Indimenticabili sono le distese di ulivi così come vigneti o altri tipi di frutteti. Non è difficile incontrare strada facendo tralicci d'uva o alberi di fichi che crescono in modo quasi spontaneo.

patataNaxos è anche famosa per la produzione della patata omonima al punto che esiste un consorzio per la produzione del tubero. Ho sentito più di qualcuno affermare che sono le patate più buone di tutta la Grecia.

kitronUn'altra coltivazione degna di nota è il cedro con cui vengono confezionate delle ottime marmellate ma soprattutto verrà utilizzato, usando le foglie, per la produzione del liquore Kitron. Questo distillato verrà immesso sul mercato in tre tipologie a secondo del colore: quello verde, meno alcolico e più dolciastro: quello arancione, più alcolico e aspro e quello chiaro e trasparente che è una via di mezzo tra i due. Per vedere come viene prodotto, ci si può recare in visita all'antica distilleria Valindri a Halki.

vinoIl vino appartiene a una antica tradizione molto legata al culto del dio Dioniso, venerato sull'isola. La coltivazione dell'uva sopravvive ancora ai giorni nostri. Alcuni dicono che una volta esisteva un fiume dove scorreva vino profumato. La viticoltura a Naxos è molto diffusa sopratutto nelle zone montagnose. La maggior parte delle famiglie possiede un vigneto. Oltre al vino producono anche il raki, una specie di grappa. A livello commerciale vengono prodotti alcuni vini tra cui il Tranambelo e il Portara. Il primo della zona di Glinado e il secondo delle zone di Sagri e Kastraki.

mieleGirovagando per l'isola, sarà difficile non notare qua e là, arnie sistemate a volte in posti impensabili. Infatti, Naxos produce anche un ottimo miele. La ricca flora e la diversità di altitudine contribuiscono a questa importante produzione. Viene prodotto miele di erica e timo così come anche di salvia, origano e altre erbe. In primavera quello di fiori. La produzione annuale raggiunge le 35/40 tonnellate.

capreAltro punto di forza è la pastorizia. Percorrendo le strade interne, incontreremo più volte allevamenti di bovini, caprini piuttosto che ovini. Questi saranno i principali attori nella produzione dei prodotti caseari, i quali verranno confezionati esclusivamente come una volta, come produzione locale e non di massa.

pesceAltra attività dei naxioti è la pesca. Da notare che nei banchi di pescheria troveremo soltanto pesce pescato fresco da cui la scarsa varietà di offerta: sardine, alici, pesce azzurro, orate, seppie, polpi, calamari. Difficilmente troveremo crostacei e molluschi.

tessituraSegnaliamo un'altra attività, anche se non agroalimentare, che è quella della tessitura e dei merletti. A Moni e Apiranthos esiste infatti la Cooperativa delle Donne che eseguono e vendono i loro manufatti di rara bellezza.

 

Famosi sono i loro formaggi come:

fetaIl Feta, formaggio di pecora, bianco a pasta molle pieno di piccoli fori irregolari; non ha uno strato esterno. Il Feta in greco significa la fetta, il nome viene dal taglio della cagliata nelle parti dopo elaborazione. Vi anche l'uso di chiamarlo formaggio del barilotto o formaggio 'di tsadila'. Quest'ultimo nome è derivato dal panno che è utilizzato nel corso dello scarico della cagliata mentre "del barilotto" perché si conserva solitamente in barilotti o latte. Il formaggio di Feta è conservato in barilotti rettangolari del peso variante tra i 1-2 chili ed altri del peso di 25-50 chili;

myzithraIl Myzithra, formaggio prodotto con siero di latte di pecora o di capra con l'aggiunta di latte. E' molto simile alla nostra ricotta solo un pò più duro e leggermente più salato. Viene prodotto artigianalmente nelle famiglie così come nel consorzio lattiero caseario di Naxos;

Graviera NaxouIl Graviera Naxou, formaggio duro con la pasta di colore giallino piuttosto compatta con piccoli fori regolarmente diffusi. La sua forma è rotonda con un'altezza di circa cm. 10-12 ed un peso di circa 10 kg. E' prodotto con latte vaccino pastorizzato ma anche miscelato con piccole dosi di latte caprino. Il formaggio ha un gusto piuttosto deciso con un aroma speziato; il retrogusto risente del pascolo delle vacche con sentori di frutta secca, mandorle e noci. Se consumato al naturale il sapore è delicato mentre se cotto il sapore diventa più intenso. Viene prodotto unicamente nell'isola di Naxos;

kefalotiriIl Kefalotiri, formaggio duro che viene fatto con latte di pecora al 100%. la preparazione è simile a quella del graviera. La differenza è appunto l'uso del latte di pecora. il periodo di maturazione dura quattro mesi. È giallastro con piccoli buchi non regolari, salato bene, con un forte aroma e un sapore piccante. 

Tutti questi formaggi così come altri non menzionati vengono prodotti nelle diverse fattorie dei villaggi dell'isola le quali peraltro riforniscono la cooperativa lattiero casearia di Naxos a Galanado. Li vengono inoltre prodotti per essere immersi sul mercato il latte di Naxos, il burro e gli yogurt.

 

Ma ora passiamo all'aspetto culinario!!


I piatti tipici di tutta la Grecia che troveremo anche nelle taverne di Naxos sono:


tzatziki

Lo Tsatziki , una crema fatta con cetriolo, aglio e yogurt accompagnata con pane o pita, tipica sfoglia simile alla piadina.

insalata greca

L'Insalata Greca, i cui ingredienti sono pomodoro, cetriolo, peperone verde, cipolla rossa, olive nere, feta e origano.

souvlaki

Il Souvlaki, ovvero spiedino di carne o pesce cotto alla brace.

mussakas

Il Moussakas, piatto cotto al forno composta da strati di patate, melanzane, carne trita, aromi vari e ricoperto da besciamella.

pomodori

Pomodori o Peperoni iemistà, ossia ripieni di riso condito e cotti al forno.

Pastitsio

Il Pastitsio, un piatto fatto di bucatini grossi conditi con sugo di carne, disposti a strati e ricoperti di besciamella con formaggio grattugiato e gratinato al forno.

Papoutsakia   Kalogeros

La Papoutsakia o nella sua variante Kalogeros, melanzana tagliata a metà con ripieno di carne, coperta di besciamella e cotta al forno.

Saganaki

Il Saganaki, fetta di formaggio tipico cotto in padella.

gyros pita

Il Gyros praticamente carne di maiale o pollo cotta in un girarrosto verticale servita con la "pita" simile per certi versi alla piadina, cipolla, pomodoro e patatine.

polpo

Il Polpo cotto alla brace, tagliato a pezzettini e servito come stuzzichino assieme ad un bicchiere di Ouzo.


Dolci:


baklava

Baklava, dolce di pasta fillo con ripieno di mandorle e miele.

kataifi

Kataifi, dolce con spaghettini di pasta fillo molto sottili, mandorle e miele.

revani

Revani o Ravani, dolce al semolino.

galaktoboureko

Galaktobureko, dolce con pasta fillo, semolino, crema e sciroppo.

melomakarona

Melomakarona, biscotti al miele e noci.

 

Piatti tipici di Naxos:


provatses     provatses2

Provatses, maiale brasato aromatizzato con erbe selvatiche di cui il piatto prende il nome che vengono raccolte d'inverno a fioritura conclusa.

Patoudo

Patoudo, capretto arrosto, ripieno di riso, spinaci, finocchio, piantine di papavero insaporito con erbe selvatiche (Danakos).

Rosto

Rosto, maiale con salsa di pomodoro e spaghetti (Apiranthos).

Altre specialità sono: il Coniglio cucinato con limone, il Gallo cotto con il vino, le Salsicce fatte in casa e il Capretto arrosto.